IL MIO PAESAGGIO

Attraverso una piattaforma web i cittadini possono contribuire alla redazione del Piano Paesaggistico Regionale

 

 

 

 

La Regione Friuli Venezia Giulia con il supporto scientifico dell’Università di Udine sta elaborando il Piano Paesaggistico Regionale (PPR): un importante strumento per salvaguardare il paesaggio, i beni culturali e ambientali del nostro territorio, definendo anche le linee guida per il suo sviluppo sostenibile.

Per coinvolgere i cittadini nel processo di elaborazione del piano paesaggistico regionale è stato messo a disposizione uno strumento informatico per la geosegnalazione di elementi di valore o disvalore paesaggistico presenti sul territorio, secondo la percezione dei cittadini.

Il segnalatore o Archivio partecipato è da oggi disponibile on line per i cittadini ed è riconoscibile dal bannerIl mio paesaggio.

Accedendo all’archivio attraverso il banner, si apre una piattaforma georeferenziata con la mappa della regione in cui si possono segnalare elementi puntuali (alberi monumentali, edifici ecc.), intere aree (boschi, prati, zone industriali, artigianali ecc.) ed elementi lineari (sentieri, fiumi, infrastrutture ecc.) mediante un'icona posizionata sulla parte sinistra dello schermo.

Una volta scelto il tipo di marcatore e averlo posizionato sulla mappa, si aprirà la scheda di segnalazione. La scheda è suddivisa in tre parti: Informazioni generali, Valutazione della qualità e Informazioni facoltative. Le prime due parti comprendono campi ai quali è obbligatorio rispondere affinché la segnalazione vada a buon fine, altri campi sono facoltativi. Tra le informazioni facoltative, si chiede ad esempio se l'elemento è accessibile o no, se è tutelato o no, se è a rischio di perdita o no, se è soggetto a una buona o cattiva pratica.

Sarà possibile inoltre dare suggerimenti o fare proposte in merito all'elemento segnalato e caricare immagini o documenti che riguardano lo stesso. Chi vorrà, potrà lasciare il proprio nome e cognome oltre la propria e-mail. La segnalazione verrà resa pubblica dopo la validazione da parte di un responsabile del Gruppo di lavoro dell'Università

Le preziose informazioni relative al paesaggio locale, in termini positivi o negativi, raccolte dal contributo dei cittadini, saranno utilizzate come base conoscitiva per la redazione del PPR del Friuli Venezia Giulia.

Questo strumento sarà anche la base operativa dell'Osservatorio per il Paesaggio, un programma di monitoraggio previsto dalla legge per proseguire, anche dopo l'approvazione del Piano, nella valutazione degli aspetti evolutivi del paesaggio regionale, includendo elementi relativi, ad esempio, alla mobilità lenta, alla presenza di elementi artistici o naturalistici particolari.