PRANZO IN FAMIGLIA

Uno dei progetti maggiormente graditi da tutti all’interno della Casa, assistenti, parenti ed anziani, è stato il “Pranzo in famiglia”. E’ stata introdotta la semplice usanza di sedersi tutti assieme attorno al tavolo e condividere i momenti tanto attesi del pranzo e della cena.

 

Prima dell’introduzione di tale buona consuetudine, le assistenti servivano il cibo e si occupavano di aiutare gli anziani non autosufficienti stando accanto al tavolo in piedi.

 

L’équipe ha valutato questo sistema di imbocconamento dall’alto non positivo per l’anziano, che poteva sentirsi a disagio e umiliato, in quanto andava ad amplificare la sua incapacità di mangiare da solo. Al contrario, vedere l’assistente che si siede accanto a te e ti stimola ed aiuta, se ne hai bisogno, ti fa sentire nuovamente “in famiglia”, come quando eri piccolo e la mamma serviva prima il cibo e poi si sedeva a condividerlo con tutti.

 

Il momento del pasto diventa, così, anche condivisione di storie di vita, risate e alle volte momento di consolazione quando la giornata non è delle migliori.