RATEIZZAZIONE SANZIONI A LEGGI E REGOLAMENTI

Per le sanzioni amministrative i cui proventi sono di competenza comunale, entro trenta giorni dalla data di contestazione o di notificazione della violazione è possibile chiedere la rateizzazione delle sanzioni alle condizioni e nei termini sotto indicati. I criteri per la rateazione saranno in seguenti:

  • numero di rate tra tre e trenta;
  • rata minima di € 15,49;
  • somma minima rateizzabile € 101,00;
  • numero delle rate tale per cui l'ultima rata non sia prevista per una data posteriore al quarto anno dalla data di notifica dell'illecito amministrativo rateizzato;
  • sulle somme il cui pagamento è stato rateizzato si applicano gli interessi al tasso previsto dall'articolo 21, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602;
  • numero rate concedibili secondo lo schema sotto riportato.
Somma da pagare 

Numero di rate massime

con ISEE fino a € 8000

Numero di rate massime

con ISEE fino a € 15000

Fino a € 100Non rateizzabileNon rateizzabile
Da € 101,00 a 250,006 rate mensili6 rate mensili
Da € 251,00 a 500,0010 rate mensili6 rate mensili
Da € 501,00 a 1000,0012 rate mensili10 rate mensili
Da € 1001,00 a 2000,0018 rate mensili12 rate mensili
Da € 2001,00 a 3000,0024 rate mensili18 rate mensili
Da € 3001,00 a 4000,0030 rate mensili24 rate mensili
Da € 4001,00 a 5000,0030 rate mensili30 rate mensili

In caso di accoglimento dell’istanza, il comando o ufficio da cui dipende l’organo accertatore provvede alla verifica del pagamento di ciascuna rata. In caso di mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate, il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione.